Giuseppe Cederna

Giuseppe Cederna (1957) è un attore, alpinista e scrittore italiano.
Esordisce come attore nel 1982 con Cercasi Gesù. Tra le sue interpretazioni più note vi è la parte del soldato Antonio Farina, che si innamora follemente di una prostituta che poi sposerà, nel film Mediterraneo (1991). Sempre diretto da Gabriele Salvatores è uno dei protagonisti di Marrakech Express (1989). La sua filmografia è molto ampia e include anche Nine, regia di Rob Marshall (2009), ma ad essa affianca l’attività teatrale con la lettura pubblica “In cammino. Storie per sentirsi vivi e camminare a testa alta”, accompagnato dai musicisti Umberto Petrin (pianoforte) e Alberto Capelli (chitarra e sitar). Porta in scena spesso anche i racconti tratti dai sui libri: Il grande viaggio (2004); Ticino. Le voci del fiume, storie d’acqua e di terra (2009); Piano americano (2011).

Dove nascono le storie di viaggio? – Laboratorio di narrazione

 

Spostarsi, incontrare la diversità, comprendere ciò che ci è estraneo e ritornare in noi stessi per leggere con occhi nuovi il nostro mondo e crescere e ritrovarsi, almeno un po’, diversi da prima. La “filosofia di viaggio” di Giuseppe cederna è quella che lo ha spinto a risalire fino alla sorgente del Gange e a percorrere tutto il ticino con la stessa curiosità e lo stesso spirito di avventura. La scrittura poi, ha detto ai partecipanti del suo laboratorio, è il modo migliore per ricostruire quella memoria e riviverla. Così si sono susseguite le letture di alcuni racconti di viaggio degli allievi e (sotto trovate alcuni esempi) con la medesima leggerezza i discorsi sulla creatività e il viaggio sono continuati lungo il greto del fiume Staffora, in un cammino silenzioso e intenso.

Mirella Marchese
http://nomadistanziali.com/2013/09/30/viaggiando-si-impara/
Eleonora Marchiafava
http://eyelinerblues.wordpress.com/2013/09/24/chi-se-ne-importa-degli-orsi/
Cristiano Callegari
http://www.zioburp.net/2013/09/25/249mila-km-il-mio-viaggio/