Staffora! Staffora!

Giuseppe Cederna con i piedi nell’acqua del torrente Staffora legge i versi di Konstantinos Kavafis, assaporando il suono del vento, della corrente e dei versi poetici. Con lui, i partecipanti al suo laboratorio dopo la passeggiata nel greto del fiume.